Mammemamme e consiglimamme e salute

Quando i bambini possono iniziare a bere acqua?

a che età iniziare a bere acqua?

Ai bambini dovrebbe essere offerta acqua quando iniziano a ricevere cibo complementare, poiché il latte materno contiene abbastanza acqua per loro.

Una delle domande che i genitori si pongono di più è quando possono iniziare a offrire acqua ai bambini, poiché l’acqua potabile è fondamentale in ogni fase della vita . Quindi, quando i bambini dovrebbero iniziare a bere acqua? Ne spiegheremo di più in questo articolo. Continua a leggere!

Quando dovrebbe essere offerta l’acqua ai bambini?
Durante i primi sei mesi di vita, i bambini devono essere nutriti solo con latte materno . Questo latte contiene abbastanza acqua e sostanze nutritive per soddisfare il bambino. Se diamo acqua a un bambino, potremmo sottonutrirlo, cioè potrebbe mancare di sostanze nutritive .

Anche quando fa caldo, non è necessario offrire acqua se il bambino viene nutrito esclusivamente con latte materno . Sarà invece sufficiente allattare il bambino più spesso in modo che riceva tutta l’acqua di cui ha bisogno.

Se non allatti il ​​tuo bambino, le formule per neonati imitano le composizioni del latte materno. Anche se non sono esattamente gli stessi, non è necessario offrire acqua al bambino finché non inizia a ricevere cibo in omaggio .

Quando i bambini possono iniziare a bere acqua?
L’alimentazione complementare inizia più o meno quando il bambino ha sei mesi. Se il bambino continua ad essere allattato al seno su richiesta, potrebbe non voler bere acqua. Tuttavia, è bene iniziare a offrirgli dell’acqua in modo che si abitui .

Al contrario, quando i bambini non allattati iniziano a ricevere cibo in omaggio, bevono meno latte . Quindi, questi bambini hanno bisogno di bere più acqua.

Di quanta acqua hanno bisogno?
Rispetto a bambini e adulti, i bambini allattati al seno hanno una percentuale maggiore di acqua corporea per peso corporeo. L’acqua rappresenta il 79% del peso corporeo di un neonato . A un anno di età, tale importo scende a circa il 60%.

Durante i primi mesi di vita, i bambini assumono in media 0,78 l di latte al giorno. Poiché circa l’87% del latte umano è costituito da acqua, è stata stimata un’adeguata assunzione di acqua pari a 0,7 l al giorno.

L’assunzione media giornaliera di acqua da tutti gli alimenti (latte, purè e acqua nelle bevande) durante il primo anno di vita è di 110-130 ml / kg / giorno. Quindi, durante i secondi sei mesi della loro vita, i bambini dovrebbero bere 0,8 litri di acqua al giorno.

Per le età più grandi, in generale, le differenze nell’acqua corporea tra bambini, adolescenti e adulti sono minori. Mentre l’acqua corporea rappresenta il 60-74% del peso corporeo per i bambini di 1 anno, rappresenta il 60% nei bambini di uno e due anni.

Quando i bambini possono iniziare a bere acqua?
Come offrire l’acqua ai bambini?
Come abbiamo accennato prima, dal sesto mese di età e se il bambino mangia altri cibi, possiamo iniziare a offrirgli dell’acqua una volta che ha ricevuto il latte materno . Se gli offriamo dell’acqua prima di bere il latte o di mangiare un purè, potrebbe non volerlo bere.

Un altro dubbio che sorge frequentemente è se l’acqua debba essere somministrata in un bicchiere o in una bottiglia . Secondo l’Associazione spagnola di pediatria, i bambini allattati al seno non hanno bisogno di biberon. Quindi, possono bere da un bicchiere di plastica o da un bicchiere .

Non è consigliabile offrire ai bambini l’acqua direttamente dal biberon in quanto potrebbe causare infezioni e diarrea. Inoltre, il contenuto di sodio dovrebbe essere inferiore a 25 mg / dl.

I BAMBINI a Southampton hanno appreso l’importanza dell’acqua potabile nella stagione calda come parte della NHS Week.

Gli infermieri hanno visitato le scuole della zona per insegnare ai giovani i problemi associati alla disidratazione e per esortarli a bere più acqua quando c’è il sole.

È abbastanza facile per i bambini andare in frigo a bere qualcosa per rinfrescarli quando sono a casa, ma a scuola non è così semplice.

Una scarsa assunzione di liquidi nei giovani può causare una serie di problemi di salute tra cui infezioni del tratto urinario e costipazione.

Ci sono anche alcune prove che suggeriscono che i bambini che sono inclini a incidenti di “bagnatura” trovano più facile controllare la loro vescica se bevono più acqua a scuola.

Di Atwill, un’infermiera specializzata presso la clinica di enuresi di Southampton, che aiuta chi ha problemi di bagnare il letto, ha detto che l’acqua è la bevanda migliore per i bambini in quanto è pulita, economica e gentile con i denti.

Ha aggiunto: “I bambini che non bevono abbastanza acqua troveranno più difficile concentrarsi, avranno meno energia, possono sviluppare mal di testa e si sentiranno svogliati e infelici.

“Incoraggiarli a bere molta acqua durante il giorno è uno dei modi più importanti per assicurarti che rimangano in salute.

“Stiamo parlando di sei o sette bicchieri di buone dimensioni al giorno – può fare una tale differenza”.

Per legge le scuole devono fornire una sana fornitura di acqua potabile.

Molte scuole nella zona di Southampton e in tutto l’Hampshire forniscono fontanelle o acqua in bottiglia per i bambini.

I genitori sono inoltre esortati ad assicurarsi che i loro figli bevano abbastanza acqua per mantenerli in salute e a cercare di evitare di dare loro bevande zuccherate e gassate quando fa caldo.