Gravidanza

Ostriche e gravidanza, meglio evitare?

Durante la gravidanza, alcuni alimenti che sono sicuri in circostanze normali diventano dannosi. Molte donne incinte potrebbero essere preoccupate di aggiungere determinati alimenti alla loro dieta mentre si aspettano, e le ostriche sono una di queste.

Le ostriche sono una prelibatezza gastronomica e potrebbe anche essere uno dei tuoi cibi preferiti di sempre. Ma le ostriche durante la gravidanza sono considerate sicure?

Come durante questa fase della tua vita, sei responsabile per te stesso e per il bambino nel tuo grembo. Ecco perché uno stile di vita sano è ancora più essenziale in questo momento. Si ritiene che le ostriche siano piene di molti nutrienti e si ritiene che il loro consumo abbia molti benefici per la salute. Alcuni di loro sono:

Le ostriche sono a basso contenuto di calorie, il che le rende una scelta perfetta per coloro che cercano di mantenere il loro peso sotto controllo.
Le ostriche sono anche povere di grassi e ricche di proteine. In effetti, sono una fonte di proteine ​​magre ideale da aggiungere alla dieta una volta ogni tanto.


Le ostriche sono un’eccellente fonte naturale di zinco. Si pensa che una porzione da 3 once contenga 67 mg di zinco, che è uno dei molti minerali importanti necessari durante la gravidanza. Le ostriche fanno anche bene al tuo cuore. Contengono importanti minerali sani tra cui acidi grassi omega 3, magnesio, potassio e vitamina E, tutti pensati per ridurre l’infiammazione e ridurre il rischio di malattie cardiache.
sponsorizzati

Mentre le ostriche sono ricche di molti benefici per la salute, che potrebbero essere utili per le donne incinte, gli esperti medici suggeriscono di limitare il consumo di questo pesce. Perché?

La regola del pollice, da attuare per mangiare in sicurezza durante la gravidanza, è evitare di consumare carne animale cruda. Si ritiene che la carne cotta o cruda contenga molti batteri che possono portare a infezioni e talvolta può attraversare la barriera placentare, mettendo a rischio il bambino in crescita.

Le donne incinte hanno un sistema immunitario soppresso e le ostriche (crude) sono considerate una delle cause più comuni di intossicazione alimentare legata ai frutti di mare. Le ostriche crude durante la gravidanza, in qualsiasi circostanza, non sono preferibili.


Sotto le ostriche cotte può causare problemi gastrointestinali e può anche portare a gravi infezioni per il feto in via di sviluppo. In realtà, si pensa anche che causi danni neurologici e aborti spontanei.


Le ostriche cotte, d’altra parte, hanno molti benefici per la salute e possono essere moderatamente utili per essere consumate durante la gravidanza.
Suggerimenti per consumare le ostriche durante la gravidanza:
Nutrizionisti ed esperti raccomandano il consumo di ostriche con moderazione durante la gravidanza.

Le ostriche crude devono essere evitate a tutti i costi; tuttavia, le ostriche cotte possono essere gustate di tanto in tanto durante il secondo trimestre di gravidanza.
La FDA raccomanda di limitare la quantità di frutti di mare durante la gravidanza in quanto molti pesci e altri frutti di mare contengono sostanze chimiche tossiche che causano danni al bambino in via di sviluppo.


Si consiglia inoltre di evitare di consumare ostriche durante il primo e il terzo trimestre. Assicurati che tutte le ostriche che consumi siano completamente cotte (preferibilmente sotto la tua supervisione) e che abbiano una consistenza solida.
È anche una buona idea consumare ostriche e altri frutti di mare o proteine ​​animali nella loro forma fresca invece di conservarli in frigorifero per alcuni giorni. Dal momento che un bambino cresce nel corpo, il sistema immunitario fa un passo indietro per mantenere tutti i processi funzionanti così come sono. Questo, purtroppo, aumenta le probabilità di sperimentare avvelenamento da cibo, specialmente da frutti di mare come le ostriche. A volte, potrebbero anche scatenare reazioni allergiche a seguito della risposta finale del sistema immunitario.

Mentre consumare ostriche adeguatamente cotti durante la gravidanza pone il rischio più basso e il massimo beneficio per la madre, è necessario tenere a mente alcune cose prima di consumare ostriche in qualsiasi forma.

Preferisci utilizzare le ostriche fresche invece di quelle refrigerate quando prepari le ricette cotte che le usano. Mentre cucini le ostriche, assicurati che siano state cucinate a fondo e abbiano una consistenza soda e sana. Tenere lontano dal consumo di ostriche soprattutto nel primo e nell’ultimo trimestre poiché sono periodi ad alto rischio. Consuma le ostriche in quantità limitate insieme a tutti gli elementi di pesce che lo accompagnano.

Mentre le ostriche forniscono numerosi benefici e nutrienti che si trovano raramente in altri prodotti alimentari, ci sono sempre alternative che si possono prendere in considerazione. Integratori di olio di pesce, arachidi, semi di zucca contengono zinco in buona proporzione, insieme a olio di semi di lino o certi cereali che contengono acidi omega-3 e sono più sicuri delle ostriche.

Stare lontano dalle ostriche affumicate in scatola potrebbe essere difficile se sei già un fan sfegatato di loro. Ma garantire la sicurezza del tuo bambino e una gravidanza sana dovrebbe essere la tua priorità in ogni momento. Optare per le alternative è la soluzione migliore per evitare complicazioni.