Mammemamme e consigli

Sviluppo dell’udito nei bambini: cosa dovresti sapere

udito nei bambini

I neonati riconoscono immediatamente la voce della madre, poiché lo sviluppo dell’udito inizia nei bambini dal momento in cui sono nel grembo materno. Con il passare dei mesi, i nervi uditivi maturano e, quindi, aumentano le reazioni dei bambini ai suoni che sentono nel loro ambiente.
L’udito consente ai bambini di provare sensazioni con il mondo che li circonda. I suoni delle voci dei genitori e quelli della natura li connettono con l’ambiente circostante. Di conseguenza, ci sono un certo numero di cose che incoraggiano il loro sviluppo dell’udito.

Molto prima della nascita, i bambini possono rilevare e rispondere ai suoni dall’interno dell’utero. I bambini possono sentire il battito del cuore della loro madre e della sua voce. Possono anche percepire melodie musicali.
bambini sono nati con le orecchie perfettamente sviluppate (formate nell’utero dopo il primo trimestre) e pronti ad iniziare ad ascoltare tutto ciò che li circonda. Tuttavia, il loro cervello non può ancora interpretare il significato di parole o suoni.
Man mano che i bambini crescono, le loro interazioni con l’ambiente si materializzano di più. Spesso distraggono la loro attenzione su qualsiasi suono sorprendente. Inoltre, quando non possono ancora parlare, osservano e ascoltano i loro anziani con interesse.

Questi sono chiari segnali che l’udito di un bambino si sta sviluppando come dovrebbe. Raccolgono molte informazioni su ciò che li circonda, quindi l’ascolto è un fattore fondamentale nello sviluppo del linguaggio e nella stimolazione cerebrale. Detto questo, se il tuo bambino soffre di problemi di udito, identificalo e trattalo immediatamente.

Il processo di sviluppo dell’udito nei bambini
Come genitore, dovresti essere attento alle fasi della crescita del tuo bambino. Per quanto riguarda l’udito, registra le osservazioni sul loro sviluppo dell’udito durante ogni fase della loro crescita, utilizzando i seguenti punti come linee guida.
Calmato e rilassato da suoni morbidi e armonici.
Suscitato da forti rumori o grida.
Felice di ascoltare la voce della madre, che riconoscono.
Spaventato da suoni di grande magnitudine.
Eccitato quando sentono un suono piacevole e agitano le braccia.
Tra 3 e 6 mesi, essi:
Follow-up con nuove voci o suoni.
Inizia ad osservare le labbra delle persone quando ti si parla.
Fai risposte a rimproveri o regole.
Prova a creare suoni da soli.
Imitare gli adulti con la vocalizzazione.
Da 6 a 10 mesi, essi:
Rispondi a sentire il loro nome.
Reagisce agli stimoli quando viene chiamato da un luogo specifico.
Segui e osserva i libri o le immagini che vengono mostrati a loro.
Sbalordisci più regolarmente.
Riconosci i nomi degli oggetti di uso comune e capisci le parole frequenti come “mamma”.
Tra 10 e 15 mesi, essi:
Inizia a pronunciare parole invece di balbettare.
Comprendere le istruzioni fatte solo con gesti.
Sono intrattenuti con giochi con applausi coinvolti.
Punta e guarda le persone o le cose che vogliono raggiungere.
Follow-up genitore
Anche se non possiamo definire esattamente come si sviluppa l’udito dei nostri figli, poiché ogni bambino è unico, dovremmo essere consapevoli del processo. Il loro sviluppo del linguaggio dipende da questo.

Se il tempo passa e il tuo bambino non impara nuove parole o chiacchiere, dovresti ricorrere a test medici, come l’ audiometria , per identificare potenziali problemi uditivi . Se diagnosticati in tempo, questi problemi possono essere corretti e gli apparecchi acustici possono essere implementati se necessario.
Per evitare disturbi dell’udito, i bambini devono essere protetti da rumori forti e prolungati. Inoltre, se il tuo bambino si gratta spesso le orecchie, questo potrebbe essere il segno di una grave infezione all’orecchio. Non inserire mai tamponi di cotone o altri oggetti nel condotto uditivo del bambino, poiché ciò aumenta notevolmente il rischio di lesioni del timpano.

Allo stesso modo, puoi aiutare a sviluppare il senso uditivo del tuo bambino con l’esposizione a nuovi suoni, ascoltando la musica , leggendo un libro o parlando. Queste attività non solo stimolano l’udito dei bambini , ma imparano anche nuove parole che saranno molto utili quando inizieranno a parlare.

D’altra parte, la descrizione di oggetti e azioni quotidiane, l’enunciazione dei colori e il nome del bambino, e la spiegazione dell’origine dei rumori aiutano i bambini a comprendere l’ambiente che li circonda.

In conclusione, lo sviluppo corretto dell’udito dei bambini gioca un ruolo importante nella vita di tutti i giorni e garantisce minori difficoltà in futuro. Anche se alcuni problemi di udito sono impossibili da prevenire, devi essere attento e cercare di correggere il maggior numero possibile di problemi quando diagnosticato.