Gravidanza

La depressione in gravidanza

La gravidanza dovrebbe essere uno dei momenti più felici della vita di una donna, ma per molte donne questo è un momento di confusione, paura, stress e persino depressione. Secondo il Congresso americano di ostetrici e ginecologi (ACOG), tra il 14 e il 23% delle donne soffrirà di alcuni sintomi di depressione durante la gravidanza.

La depressione è un disturbo dell’umore che colpisce 1 donna su 4 a un certo punto durante la loro vita, quindi non dovrebbe sorprendere che questa malattia possa anche toccare le donne in gravidanza. Ma troppo spesso, la depressione non viene diagnosticata correttamente durante la gravidanza perché la gente pensa che sia solo un altro tipo di squilibrio ormonale.

Questa assunzione può essere pericolosa per la madre e il nascituro. La depressione in gravidanza è una malattia che può essere trattata e gestita; tuttavia, è importante cercare prima aiuto e supporto.

La depressione durante la gravidanza, o la depressione antepartum, è un disturbo dell’umore, proprio come la depressione clinica. I disturbi dell’umore sono malattie biologiche che implicano cambiamenti nella chimica del cervello.

Durante la gravidanza, i cambiamenti ormonali possono influenzare le sostanze chimiche nel cervello, che sono direttamente correlate alla depressione e all’ansia. Questi possono essere esacerbati da situazioni di vita difficili, che possono causare depressione durante la gravidanza.

La depressione che non viene trattata può avere potenziali rischi pericolosi per la madre e il bambino. La depressione non trattata può portare a un’alimentazione scorretta, a bere, a fumare e a comportamenti suicidi, che possono quindi causare parto prematuro, basso peso alla nascita e problemi di sviluppo. Una donna depressa spesso non ha la forza o il desiderio di prendersi adeguatamente cura di sé o del suo bambino in via di sviluppo.

I bambini nati da madri depresse possono essere meno attivi, mostrare meno attenzione ed essere più agitati dei bambini nati da mamme che non sono depressi. Ecco perché ottenere l’aiuto giusto è importante sia per la mamma che per il bambino.

Vi è un ampio dibattito sulla sicurezza e sugli effetti a lungo termine dei farmaci antidepressivi assunti durante la gravidanza. Alcune ricerche mostrano ora che alcuni farmaci usati per trattare la depressione possono essere collegati a problemi nei neonati come malformazioni fisiche, problemi cardiaci, ipertensione polmonare e basso peso alla nascita.

Una donna con depressione lieve o moderata può essere in grado di gestire i suoi sintomi con gruppi di supporto, psicoterapia e terapia della luce. Ma se una donna incinta ha a che fare con una grave depressione, di solito si consiglia una combinazione di psicoterapia e farmaci.

Le donne devono sapere che tutti i farmaci attraverseranno la placenta e raggiungeranno i loro bambini. Non ci sono abbastanza informazioni su quali farmaci sono completamente sicuri e quali pongono rischi.

Ma quando si tratta di depressione maggiore, i rischi e i benefici devono essere esaminati attentamente. Il farmaco che può offrire il massimo aiuto, con il minimo rischio per il bambino, dovrebbe essere considerato attentamente.

Se il farmaco sembra il miglior trattamento per la tua depressione, formare un team di trattamento collaborativo è la migliore linea d’azione. Ciò includerebbe il vostro fornitore di cure prenatali e il vostro fornitore di salute mentale.

Chiedi a entrambe le professioni di assistenza sanitaria su quali trattamenti saranno più adatti a te e al tuo bambino. Scopri se hai opzioni di farmaci e fai ricerche su di loro.

Quali effetti a lungo termine hanno? È probabile che il bambino abbia a che fare con i sintomi di astinenza dopo la nascita? Questo farmaco è legato a problemi di salute nei ritardi neonatali o di sviluppo in futuro? Inoltre, ricorda sempre che devi valutare le possibilità di problemi futuri in relazione ai problemi che possono verificarsi in questo momento se la tua depressione non viene trattata in modo appropriato.

Con la polemica sull’uso di alcuni antidepressivi durante la gravidanza, molte donne sono interessate ad altri modi per aiutare a curare la depressione. Come accennato in precedenza, i gruppi di supporto, la psicoterapia e la terapia della luce sono alternative all’uso di farmaci nel trattamento della depressione da lieve a moderata.

Oltre a questi, si consiglia di parlare con i fornitori di assistenza sanitaria su alcuni degli altri modi naturali per alleviare i sintomi della depressione.

Se non trattata, la depressione in una mamma può influenzare negativamente il bambino. Gli esperti dicono che le donne incinte che soffrono di depressione dovrebbero essere consapevoli del fatto che ci sono trattamenti efficaci per aiutarli a imparare come combattere la depressione.

Il trattamento per la depressione di solito comporta una combinazione di auto-aiuto, terapie comunicative (come consulenza o terapia comportamentale cognitiva e farmaci.

Ognuno è diverso, quindi i trattamenti che potrebbero funzionare per alcune persone potrebbero non funzionare per gli altri. Il tuo medico ti aiuterà a decidere cosa è meglio per te. Verrai anche indirizzato a uno specialista della salute mentale perinatale e sarai monitorato più da vicino durante e dopo la gravidanza.

Il trattamento che hai sarà la tua decisione. Il tuo medico può aiutarti parlandoti su cosa ti piacerebbe fare e spiegando i rischi e i benefici di tutte le opzioni.