gravidanzaviaggio

Viaggio in gravidanza: decidere dove andare e come comportarsi

viaggio in gravidanza

Andar via è l’occasione perfetta per rilassarsi e passare un po ‘di tempo con il tuo partner, la famiglia o gli amici prima che arrivi il tuo bambino. Tutto quello che devi fare è decidere dove andare e quando. Ecco alcuni suggerimenti e idee per aiutarti a decidere.

Viaggia nel primo trimestre: riposo e relax


Se sei nelle prime fasi della gravidanza, il pensiero di aeroporti affollati e di ore di viaggio probabilmente non è molto allettante. Come molte future mamme, potresti sentirti stanco e nauseato dalla nausea mattutina.

Essere nel tuo primo trimestre può causare pressioni, per quanto sia eccitato che tu sia incinta. Probabilmente non vorresti dirlo ai tuoi colleghi di lavoro che ti aspetti ancora. Attraversare la giornata, soprattutto se stai facendo il pendolare, potrebbe essere sufficiente a logorarti.

Quindi, perché non prendersi un paio di giorni di riposo e concedersi un mini-break rilassante qui nel Regno Unito? Afferra un affare last minute online, prepara una borsa per la notte e parti per una ritirata in una casa di campagna. Molti offrono letti di lusso, un ristorante dove puoi passeggiare quando sei pronto, e ettari di terreni ben curati, perfetti per piacevoli passeggiate.

Se non ti piace l’esperienza del ristorante, concediti una cena romantica nella tua camera. E se non sei all’altezza di una colazione completa al mattino, controlla se l’hotel offre una buona colazione continentale. Dato che i tuoi gusti potrebbero cambiare con la gravidanza, probabilmente ti sembrerà un vero toccasana scegliere quello che vuoi da cereali, frutta fresca, yogurt e tisane. Dovresti avere molte opzioni per assicurarti di mangiare bene per la gravidanza.

Per quanto riguarda le regioni da visitare, potresti scegliere un posto abbastanza vicino a dove ti trovi, quindi non devi viaggiare troppo. La gravidanza precoce non è il momento di testare la vescica con lunghi viaggi in macchina! Perché non cogliere l’occasione per esplorare quelle aree a portata di mano che hai sempre voluto, ma non ne hai mai avuto il tempo? Potresti scoprire i posti in cui vuoi tornare con il tuo bambino. Avere un posto sicuro dove ritirarsi quando sei nuovo genitore potrebbe tornare utile.

Un consiglio: se hai ancora mal di mattina, metti nella borsa dei biscotti integrali e dei cracker semplici. Mordicchiare queste prime cose al mattino può aiutare a scongiurare la nausea.


Viaggia nel secondo trimestre: fai una pausa sulla spiaggia


Ora è il momento di prenotare la vacanza da sogno più lontano. Il malessere mattutino dovrebbe essersi attenuato dal secondo trimestre e il tuo pancione probabilmente non causerà ancora troppo fastidio. I tuoi livelli di energia aumenteranno e avrai quella gravidanza splendente.

Ovunque tu visiti, controlla che il clima non sia troppo caldo mentre sei lì. La pelle in gravidanza può essere sensibile e più incline al calore pungente, bruciore e prurito. È normale sentirsi più caldo anche durante la gravidanza, poiché la temperatura corporea è più alta.

Mentre volare è perfettamente sicuro fino a 36 settimane, o 32 settimane con gemelli o multipli, avrai bisogno di una lettera “fit to fly” se sei incinta da più di 28 settimane.

Porta con te le tue note di maternità in vacanza e non andare fuori dai sentieri battuti. Controlla che la tua assicurazione ti copra prima di prenotare e controlla le regole della tua compagnia sul volo mentre sei incinta, solo per essere sicuro.

Se stai andando in Europa, ricorda la tua tessera sanitaria europea (EHIC). È gratuito e ti dà diritto a liberare le cure di maternità di routine o d’emergenza in Europa. Assicurati che il tuo sia ancora valido. Visita www.ehic.org.uk.

Per il sole garantito senza troppi viaggi, le isole greche sono un’ottima scelta. Sono solo tre ore di volo per Mykonos, Creta o Corfù. Ci sono molti resort entro mezz’ora dai maggiori aeroporti, tutti offrono ottimo cibo, personale cordiale e splendide viste sul mare. Il momento migliore per visitare è aprile a giugno o settembre, per evitare le folle di alta estate e temperature in ascesa. La Grecia è famosa per le sue deliziose e fresche insalate e sarete contenti di sapere che il formaggio feta è sicuro da mangiare!

Vale la pena sapere che se hai bisogno di vedere un medico in Grecia, devi assicurarti che lui o lei lavori per il servizio sanitario finanziato dallo stato. Questa è chiamata Organizzazione nazionale greca per la fornitura di servizi sanitari (EOPYY). Controlla sempre se il tuo medico ha un contratto con l’EOPYY. Siate cauti nell’assistenza sanitaria organizzata per voi da un hotel o da un rappresentante di viaggio. I costi sanitari privati ​​non sono rimborsabili.

Se è il sole invernale che cerchi, le Isole Canarie sono un’ottima scelta. A sole quattro ore di volo, Gran Canaria o Tenerife hanno un numero enorme di hotel resort con buon cibo, spiagge pulite e spa in casa per ulteriori coccole. C’è sempre una brezza fresca dall’Atlantico, quindi non è mai calda e umida. Le Canarie sono nell’UE, in quanto fanno parte dei territori spagnoli, quindi la tua tessera EHIC sarà valida.

Per qualcosa di speciale che è un po ‘più vicino a casa, prova la Costa Azzurra. Nizza, Saint Tropez e Cannes sono tutte a sole due ore di volo, con hotel sulla spiaggia, sole e shopping.

Passa a Nizza se sei in una mini-vacanza e la vicinanza a un aeroporto è importante, poiché Cannes e Saint Tropez sono più a lungo in auto dall’aeroporto di Nizza.

Suggerimento: per tutta la durata del tuo volo idratati bevendo molta acqua. Camminare su e giù per il corridoio e fare alcuni tratti semplici manterrà la circolazione in movimento e alleviare qualsiasi rigidità o gonfiore. Indossa qualcosa di comodo ed elastico che non scorra e ti mette a disagio.


Viaggia nel terzo trimestre: pausa di coccole


I mesi che precedono la data di scadenza sono perfetti per indulgere in un po ‘di tempo libero. Ci sono alcune fantastiche offerte last minute online, quindi cerca e prenota per le coccole della mamma.

Anche se il momento ideale per visitare una spa è nel secondo trimestre, non c’è motivo per cui non si possa avere un po ‘di coccole durante il terzo trimestre. Basta essere consapevoli del fatto che potrebbe non essere in grado di usufruire di tutti i trattamenti, in quanto alcuni non saranno adatti per la gravidanza in ritardo.

Il terapeuta si assicurerà che tutti i trattamenti, i prodotti e gli olii essenziali siano sicuri durante la gravidanza. Ti renderanno il più confortevole possibile. I massaggi tendono a svolgersi seduti, ma si piegano in avanti in un cuscino imbottito che si abbraccia in modo da essere sostenuti e a proprio agio mentre un terapeuta lavora sulla schiena. Se la tua protuberanza ha un modo di dipingere le unghie dei piedi, approfitta al massimo dell’opportunità di avere una pedicure favolosa. Oppure optare per un trattamento viso ringiovanente. Evitare le vasche idromassaggio o le saune poiché il surriscaldamento può essere dannoso per il bambino.

Questa è una grande opportunità per legare con la tua protuberanza e prepararti davvero all’avvicinarsi alla maternità. Prendi questo tempo per concentrarti sui movimenti del tuo bambino, canta e parla al tuo dosso e persino dargli un massaggio rilassante! Incoraggia il tuo partner a unirti. Prima che te ne accorga, tieni in braccio il tuo bambino. Quindi, perché non iniziare il processo di legame ora che sei rilassato e felice?

Consiglio: se la tua spa ha una piscina, una nuotata dolce può essere un ottimo modo per rilassarti, dato che l’acqua sostiene perfettamente la tua protuberanza. Basta fare in modo di fare un tuffo prima dei trattamenti in modo da non lavare via gli oli nutrienti che sono stati utilizzati sulla pelle.


Dove non andare in gravidanza

Se possibile, è meglio evitare di viaggiare in zone in cui sono richieste vaccinazioni durante la gravidanza. Dovresti anche evitare di viaggiare in aree dove c’è il rischio di contrarre una malattia trasmessa dalle zanzare, come malaria, dengue o zika.

Se decidi di andare in una zona rischiosa, consulta il tuo medico prima di andare. Potrà consigliarti su quali precauzioni dovresti prendere, incluse le vaccinazioni che sono sicure per te durante la gravidanza.

Lo standard di assistenza medica a vostra disposizione nei paesi in via di sviluppo potrebbe essere basso. Quindi se si ammala o se si ha una complicazione esistente con la gravidanza che deve essere trattata mentre si è lontani, potrebbe esserci un rischio per la salute del bambino o di lei.

Inoltre, è più probabile che tu rischi di partorire in un paese con scarse condizioni igienico-sanitarie, a causa di cibo contaminato o di scorte d’acqua. Un grave avvelenamento da cibo può aumentare il rischio di aborto spontaneo.

Viaggiare per molte ore su un aereo può anche aumentare il rischio di coaguli di sangue e vene varicose. Se devi fare un volo a lungo raggio, assicurati di indossare calze a compressione quando voli e fai frequenti passeggiate su e giù per la cabina, per far circolare la circolazione.


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/mammalupo/public_html/wp-content/themes/vmagazine-lite/inc/vmagazine-lite-functions.php on line 704